Profilo professionale

Il Master di secondo livello si prefigge l’obiettivo di formare professionisti che intendano acquisire competenze avanzate per attivare processi di formazione innovativi ed efficaci in ambito sociale e sanitario in un’ottica europea.

Il Master “Strategie Formative in Ambito Sociale e Sanitario: standard europei e innovazione” è organizzato dal Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Parma in collaborazione con la Fondazione Collegio Europeo di Parma.

Il Master è orientato a formare esperti in metodologie didattiche in ambito sociale e sanitario, cioè professionisti che, a vario titolo, svolgono attività di insegnamento, in aula, in laboratori, in contesti lavorativi, in università, in percorsi di educazione medica continua, che privilegiano una didattica centrata sullo studente e che intendano divenire esperti delle metodologie di apprendimento più innovative, ma soprattutto più idonee a favorire il raggiungimento delle performances previste per il discente.

Tale formazione verrà fornita in un’ottica europea secondo i presupposti della Raccomandazione del Parlamento europeo e del Consiglio Europeo sulle competenze chiave per la formazione continua (Recommendation of the European Parliament and of the Council on key competences for lifelong learning 2006/962/EC).

Seguirà inoltre il contesto internazionale secondo le direttive dell’Organismo Mondiale della Sanità (OMS) che sostiene la formazione nell’ambito della qualità e della sicurezza dei pazienti invitando le Autorità e le istituzioni professionali ed accademiche dei paesi membri ad alzare il livello di consapevolezza sulla necessità di una formazione specifica sulla sicurezza dei pazienti.

Il master si prefigge la finalità di fornire competenze di progettazione di processi formativi utili anche per l’ECM fino all’utilizzo competente di metodologie formative di ultima generazione.

Fornirà inoltre competenze per l’approfondimento delle modalità di valutazione anche di processo e di efficacia.

Requisiti d’accesso

L’ammissione al Corso è subordinata al superamento di una prova di selezione per titoli alla quale possono partecipare coloro che, alla data di scadenza del bando, siano in possesso di uno dei seguenti titoli di studio:

  • Laurea magistrale in Medicina e Chirurgia
  • Laurea di secondo livello (exM. n. 509/99 e D.M. n. 270/04) nell’ambito delle professioni sanitarie e sociali;
  • Laurea di II livello in ambito: psicologia, antropologia, sociologia, pedagogia e discipline umanistiche.
  • Laurea conseguita secondo gli ordinamenti ante riforma D.M. n. 509/99 equiparata alle sopra indicate classe/i (D.I. 9 luglio 2009);
  • titolo rilasciato all’estero, riconosciuto idoneo in base alla normativa vigente dal Comitato Esecutivo ai soli fini di iscrizione al corso.

Inoltre costituiranno titoli preferenziali:

  • titoli di studio postlaurea quali master e/o dottorati di ricerca in ambiti coerenti con quelli del Master
  • pubblicazioni scientifiche su temi coerenti con quelli del Master

 

E’ possibile ammettere uditori per ogni modulo del master previa iscrizione presso la segreteria del Dipartimento di afferenza del master (giorgetta.leporati@unipr.it), nel numero massimo di 10 partecipanti per ogni modulo.

Le domande di ammissione ai moduli del Master come uditori dovranno essere inviate entro 15 giorni antecedenti l’inizio del modulo

Il criterio di ammissione sarà costituito dall’ordine cronologico di presentazione della domanda.

Alla conclusione della frequenza del modulo sarà rilasciato, dal Dipartimento di Medicina e Chirurgia, un attestato di partecipazione.

Contenuti

Il Master in “Strategie Formative in Ambito Sociale e Sanitario: standard europei e innovazione” verterà sul seguente programma:

Principi di pedagogia dell’adulto, formazione centrata sul discente, formazione in aula, in laboratorio, in situazione, e-learning

Standard europei per l’analisi del fabbisogno formativo, progettazione del percorso curriculare e valutazione della formazione, compresa la ricaduta della formazione

Raccomandazioni del Multi-Professional Patient Safety Curriculum dell’OMS e raccomandazioni dell’Unione europea

Apprendimento in aula e il laboratorio: lezione frontale, interattiva, lavoro di gruppo, role play, discussione di casi, consensus conference, workshop; laboratorio delle abilità, laboratorio esperienziale, laboratorio delle relazioni e di situazioni etiche, laboratorio di ricerca, laboratorio riflessivo e del pensiero critico

Strategie efficaci e innovative per l’apprendimento: apprendimento situato,  apprendimento riflessivo, discussione di casi in situazione, tirocinio, stage, bedside training, portfolio delle competenze, utilizzo di narrazione e autobiografia per l’apprendimento

Last, but not least, ricerca sulla formazione